Colè

In Via Cesare da Sesto, angolo via San Calocero a Milano si trova uno showroom, Colè, che nonostante le innumerevoli promesse fatte non avevo mai avuto il tempo di visitare.

L’occasione, rivelatasi poi un’ottima scelta, è stata quella di visitarlo durante il primo giorno di Design week, quando tutti erano in fiera, ho così potuto dedicare il giusto tempo ad una Galleria che mai come in questo momento aveva qualcosa da raccontare. Un nuovo progetto di rete “basata su consonanze di gusto e chiare affinità elettive”, così a fianco del consolidato marchio di design, Colè Italian Design Label, entrano in gioco nuove realtà, come Tato, Roberta Licini e Daniela Vismara, “in un ideale percorso aperto, destinato ad arricchirsi nel corso dell’anno”.

Colè Gallery Italia Mobili 1 ©Cristina Galliena Bohman

A parlarmi con grande entusiasmo di questo nuovo progetto è stato in un primo momento Matteo De Ponti nella foto con la moglie Laura Macagno, fondatori del marchio Colè Italian Design Label.

E’ coinvolgente incontrare persone che amano quello che fanno e che si propongono con positività verso il proprio lavoro e le proprie scelte, spero che si capisca osservando il loro ritratto qui sopra. L’idea che mi hanno dato è stata quella di non aver lasciato nulla al caso ma di aver scelto i pezzi della nuova collezione seguendo con cura quello che è il filo conduttore di Colè: grande ricerca e artigianalità italiana.

L’allestimento è stato curato da Miki Astori.

Colè news 2014 Gallery Italia Mobili@Cristina Galliena Bohman

Alcune novità della collezione Colè: carrello portavivande di Lorenza Bozzoli, la poltroncina Vienna di Emmanuel Gallina in due finiture, una delle nuove finiture della seduta Tria di Lorenz Kaz.

Colè ha fatto parte della Design Route del 5VIE Distric, nuovo distretto nato per valorizzare le realtà di alto profilo artistico e culturale che da sempre animano il centro della città di Milano. Ne parleremo sicuramente in nuovi post!

Il prossimo post sarà invece dedicato a Colè Gallery e ai protagonisti che la animano.

Share this on
Follow us on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *